Il Sole 24 ore: Scuola, iscrizioni al via. Gli istituti tecnici cercano alunni

 

“Secondo le elaborazioni dell’area Lavoro, welfare e capitale umano di Confindustria, sulla base di dati Istat e Unioncamere, la meccanica, nei prossimi tre anni, offrirà 68mila nuovi posti di lavoro. Nella chimica-farmaceutica-fabbricazione di prodotti in gomma plastica il fabbisogno delle aziende è di circa 18mila addetti; nell’alimentare, bevande e tabacco di 30mila; nel tessile-abbigliamento di 21mila e nel legno-arredo di quasi 11mila.

Scommessa vincente
Numeri che il vice presidente di Confindustria per il Capitale umano, Giovanni Brugnoli, commenta così: «I ragazzi e le loro famiglie devono sapere che gli istituti tecnici e gli istituti professionali permettono di acquisire competenze sempre più richieste dalle aziende e sempre più introvabili.

Chi li sceglie ha praticamente la garanzia di trovare un lavoro e non si preclude affatto l’ingresso negli Its e nelle università». Affinché l’istruzione tecnico-professionale torni al centro dell’agenda politica per lui servono poche e chiare mosse: «Serve un piano nazionale di orientamento mirato; il ripristino delle 400 ore obbligatorie minime di alternanza scuola-lavoro; la diffusione dell’apprendistato di primo livello. Se questi percorsi – conclude Brugnoli – si identificheranno chiaramente come “scuole delle imprese” gli iscritti aumenteranno». A gennaio il primo banco di prova.”

Leggi l’articolo: http://amp.ilsole24ore.com/pagina/ACNuV0y